Volo, alta quota e make-up non vanno tanto d’accordo. Per tutte coloro che affrontano ore di tragitto a bordo di un aereo, ecco alcune cose da sapere sul trucco e sugli effetti che la pelle subisce quando si vola.

COSA SUCCEDE A BORDO?

Avete mai notato (rivolto soprattutto a chi si trucca) che quando scendete dall’aereo spesso avete le labbra e la pelle secca? Il primo motivo per non adoperare il make-up è che le cabine hanno normalmente bassi livelli di umidità. A dirlo, è l’Organizzazione Mondiale della Sanità, che sottolinea come di solito il livello sia inferiore al 20%, il che può causare non solo secchezza della pelle e delle labbra, ma anche difficoltà a chi indossa le lenti a contatto.

Il rischio? L’ambiente secco, sommato allo stress cui viene sottoposto il corpo durante un viaggio e a un trucco che non permetta alla pelle di respirare crea le condizioni per una tempesta perfetta di brufoli.

In più certi trucchi in polvere, ma anche alcuni in formati più liquidi o cremosi, possono far squamare molto la pelle, con il risultato di farvi apparire uno straccio all’arrivo.

VIA IL FONDOTINTA PESANTE

Il consiglio è dunque evitare i fondotinta in polvere, ma anche quelli troppo pesanti che non permettono alla pelle di respirare, sostituendoli piuttosto con una crema idratante o, se proprio non potete farne a meno, con una crema colorata leggera e traspirante.

 La scelta migliore, secondo gli esperti, sarebbe attendere di essere atterrati prima di truccarsi, anche se un tocco di crema idratante e un velo di burro cacao possono aiutare il viso a mantenere l’equilibrio idrolipidico.  

Anche mascara ed eye liner, dopo ore in cabina, rischiano di sbavare, dunque largo alla semplicità. Attenzione anche a rossetti, correttori e tutto ciò che risulta altamente pigmentato.  

Fonte: http://www.lastampa.it/2016/10/25/societa/viaggi/mondo/ecco-perch-non-dovresti-truccarti-quando-voli-in-aereo-q4qVjbQdmZBBzYyxpaDwnL/pagina.html