“ Volo charter ”: saranno state innumerevoli le volte che abbiamo sentito in televisione o letto sui giornali questa coppia di parole. Ma che cosa è, in effetti, un volo charter?

I voli non di linea, i voli charter per l’appunto, sono tutti quei servizi aerei destinati al trasporto per scopi commerciali di passeggeri o merci operati sulla base di un contratto di noleggio tra un vettore aereo ed uno o più noleggiatori; essi sono disciplinati dagli articoli 787-788 del codice della navigazione. La differenza che caratterizza principalmente i voli charter da quelli “tradizionali”, riguarda il fatto che questi voli, definiti anche “a domanda”, non siano sottoposti ad alcuna sistematicità di programmazione tipica dei servizi di linea.

I noleggiatori sono, in linea di massima, tour operators che vendono al pubblico, oltre che il trasporto aereo, anche servizi a terra, quali hotel, trasferimenti di superficie, escursioni, formando così un pacchetto di viaggio turistico onnicomprensivo.

A rientrare nella categoria dei voli charter sono anche i servizi di trasporto aereo come i voli umanitari e di emergenza, i voli per uso proprio, i voli a prenotazione anticipata, i voli per manifestazioni speciali, i voli per studenti, i voli per trasporto merci (in questo caso il noleggio dell’aeromobile viene effettuato da uno spedizioniere o da un consolatore cargo). Il Regolamento Comunitario 2408/92, liberalizzando l’attività aerea svolta dai vettori registrati nei Paesi aderenti alla Comunità Europea, ha sostanzialmente equiparato il volo di linea a quello non di linea per lo svolgimento di collegamenti in ambito intracomunitario. Inoltre bisogna specificare che sono considerati voli charter, tutti quei voli che, oltre a mantenere le prerogative sin qui evidenziate, serbano in sé la caratteristica fondamentale di trasportare più di dodici persone a bordo dell’aereo. In caso contrario, il tipo di trasporto aereo viene definito aerotaxi.

In caso di ritardo che supera le tre ore, di cancellazione del volo in prossimità della data di partenza, di smarrimento o danneggiamento bagagli, e di altri disagi ancora derivanti da responsabilità delle compagnie aeree, la normativa che regolamenta i voli charter è esattamente la medesima dei voli di linea.

A sostegno dei viaggiatori a cui sono stati arrecati tali disservizi, www.dirittodivolo.it è a disposizione, gratuitamente, scrivendo all’indirizzo info@dirittodivolo.it.