La compagnia low cost irlandese continua a cambiare le regole sui bagagli a mano.

Dal primo novembre la compagnia irlandese non consentirà più di salire a bordo con un bagaglio a mano senza pagar nulla.

Sarà possibili imbarcare solo una mini borsa o zaino di dimensioni molto contenute (40x20x25 cm) che potrà essere posizionata sotto il sedile di fronte.

Per viaggiare con il bagaglio si dovrà scegliere la priorità al momento della prenotazione del volo – di sei euro – oppure pagare per l’imbarco in stiva: 8 euro se il bagaglio è stato dichiarato in fase di prenotazione, altrimenti 10 euro.

Resta il limite di 10 chili sul secondo bagaglio a mano e le misure, che non devono superare i 40x20x25 cm, nel caso in cui si superi il peso, si arriva a pagare circa 25 euro.

Secondo la compagnia aerea, il cambiamento non porterà grossi scompensi nei viaggiatori, perché c’è già un 30% che utilizza abitualmente l’imbarco prioritario, mentre un altro 30% viaggia con un solo bagaglio a mano. Il restante 40% dovrà adeguarsi alle nuove regole.

Per tutti coloro che hanno già dei voli prenotati in date successive al primo novembre, la compagnia dà la possibilità di mettersi in regola e pagare il costo aggiuntivo o, se decide di rinunciare al viaggio, può farsi restituire l’intero costo del biglietto.

A gennaio la compagnia aveva già cambiato radicalmente le proprie regole, obbligando i viaggiatori a portare a bordo solo piccole borse, ma garatendo comunque il trasporto in stiva gratuito degli altri bagagli a mano. Possibilità ora non più prevista.

Ryanair sostiene che questo cambiamento non porterà alcun vantaggio economico alla compagnia ma serve solo a ridurre i tempi di permanenza in aeroporto.

Una grossa novità per i passeggeri ed esiste molta curiosità su quali saranno le reazione a questo importante cambiamento.

 

 

Fonte: Si Viaggia-Repubblica.it