E’ sempre più frequente assistere a scene di risse da saloon a bordo di aerei in volo. Esiste una ragione scientifica alla base di questi comportamenti, a stabilirlo è un recente studio canadese.

Proprio alcune settimane fa ha fatto il giro del web il video della megarissa scatenatasi sul volo Ryanair per Malta, che ha costretto il comandante della compagnia aerea irlandese ad atterrare forzatamente allo scalo di Pisa, facendo arrestare quattro degli irrequieti (eufemismo) passeggeri. E questo non è l’unico caso.

Ebbene, c’è un motivo per tutta questa rabbia e potrebbe essere il senso di privazione e di disuguaglianza che provano i passeggeri della classe economica quando si trovano su un velivolo che ospita la prima classe.

È la tesi di una ricerca condotta dall’Università di Toronto pubblicata da PNAS secondo cui i passeggeri di classe economica hanno 3,84 volte più probabilità di avere uno scatto di rabbia se sono su un aereo che ha una sezione di prima classe. Allo stesso modo hanno 2,18 volte più probabilità di avere un litigio in volo se prima di sedersi hanno dovuto attraversare la prima classe. Un sentimento, quello della disuguaglianza, per lo più inconscio, che porta a cercare rivalsa. Anche in prima classe, quando gli accessi a prima e seconda sono mescolati, gli scoppi d’ira aumentano del 12 per cento.

Per ogni mille voli su aerei con la prima classe, ci sono stati 1,58 casi di litigi in classe economica e 0,31 in first class, arrivando fino a un totale di qualche migliaio di scoppi d’ira in alcuni anni. Gli studiosi hanno anche classificato le manifestazioni di rabbia distinguendole in: comportamento ostile, sfogo emotivo, comportamento non conforme e incidenti che coinvolgono droghe, alcool, fumo o sesso. Il tasso di litigi durante i voli negli ultimi anni è in aumento.

Fonte: http://www.corriere.it/salute/16_novembre_11/passeggeri-litigano-volo-l-invidia-prima-classe-93374c5c-a815-11e6-b076-c4200a7222c9.shtml